Autotrend

Tentata estorsione aggravata, due arresti a Foggia

Un candidato consigliere comunale pretendeva 20mila euro da un imprenditore come contributo per la campagna elettorale, al rifiuto erano seguite minacce anche di morte

Due arresti della Guardia di Finanza di Foggia per tentata estorsione aggravata. I destinatari del provvedimento, uno dei due candidato consigliere alle elezioni comunali di Foggia del 2023, avrebbero avvicinato un noto imprenditore dell’Appenino Dauno chiedendo di versare 20mila euro come contributo per la campagna elettorale, prospettando benefici per l’impresa. Al rifiuto di versare la somma, sarebbero seguite minacce, anche di morte, nei confronti dell’imprenditore e dei suoi familiari da parte dell’esponente politico – nel frattempo escluso dalla tornata elettorale perché dichiarato incandidabile – e di un altro soggetto. Le indagini, coordinate dalla Procura di Foggia, sono state condotte dai finanzieri della Tenenza di Lucera.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Potrebbe interessarti anche:

Divella

Scopri il meteo

Tutte le previsioni aggiornate della tua zona!

Oroscopo

Scopri cosa ti riservano le stelle