Comò

Colletti bianchi e truffa all’Inps: 15 arresti per la maxi frode scoperta dalla Guardia di Finanza/Video 

Tra le persone coinvolte anche Celestino Capolongo, consigliere comunale di Cerignola eletto col Pd

C’è anche un consigliere comunale di Cerignola e funzionario dell’Inps tra le persone arrestate dalla Finanza nell’ambito dell’indagine sulla maxi frode all’ente previdenziale compiuta grazie a quattro società fantasma. Insieme a Celestino Capolongo, eletto col Pd, ci sono anche il poliziotto Alessandro Ardone, l’imprenditore agricolo Antonio De Bellonio – che con Antonio Reddavide è ritenuto la mente della frode – il commercialista Michele Pastore e il responsabile di un Caf, Michele Lasalvia. Sottoposto al divieto di dimora in provincia di Foggia l’ex funzionario prefettizio Onorato D’Amato, ora consigliere comunale a Poggio Imperiale. Gli indagati sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere; truffa aggravata; favoreggiamento all’immigrazione clandestina; peculato; riciclaggio; falso in atto pubblico; contraffazione di sigilli; traffico di influenze illecite. Oltre alle misure cautelari, sono stati sequestrati beni per un valore di 5 milioni di euro.  Tutto è partito da un’ispezione dalla quale è scaturita una segnalazione dell’Inps. Tramite un’articolata organizzazione sarebbero riusciti a fare assumere fittiziamente 647 braccianti agricoli e assicurato l’ingresso in Italia di 337 extracomunitari, che avrebbero pagato 3000 euro a testa dietro la promessa di assunzioni fasulle.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Potrebbe interessarti anche:

Divella
Megamark

Scopri il meteo

Tutte le previsioni aggiornate della tua zona!

Oroscopo

Scopri cosa ti riservano le stelle