Autotrend

Omicidio Biagio Genco: quattro arresti nel barese

Le indagini hanno avuto una svolta dopo 17 anni grazie alle dichiarazioni dei pentiti

Le indagini sulla morte di Biagio Genco, partite poco dopo la sua scomparsa nel 2006, hanno avuto
un punto di svolta solamente nel febbraio 2023 con le dichiarazioni di Mario Dambrosio, indagato per il delitto nell’ambito di un altro procedimento. Dambrosio, “oltre a confermare la sua responsabilità per l’ideazione e la esecuzione dell’omicidio”, scrivono gli inquirenti negli atti, “forniva dichiarazioni etero-accusatorie nei riguardi” di Colonna, D’Abramo, Sforza e Cifarelli. Quel 17 novembre Genco si sarebbe recato con la sua auto, insieme a Mario e Bartolomeo Dambrosio (boss del clan ucciso nel 2010), in una campagna alla periferia di Altamura. Lì sarebbe stato raggiunto da due colpi di fucile esplosi da distanza da Colonna, che lo avrebbe poi finito con un colpo ravvicinato. Sforza e Cifarelli, con il supporto di D’Abramo, avrebbero poi preso l’auto di Genco lasciandola nelle campagne di Bitonto. Il cadavere
sarebbe poi stato sotterrato in un campo tra Altamura e Matera da Colonna e Mario Dambrosio.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Potrebbe interessarti anche:

Divella

Scopri il meteo

Tutte le previsioni aggiornate della tua zona!

Oroscopo

Scopri cosa ti riservano le stelle