Autotrend

Andria: sequestrata area adibita a discarica abusiva di rifiuti edili

Denunciati dalla Guardia di Finanza il proprietario del terreno e un camionista

Un’area da 11mila metri quadrati, trasformata in discarica abusiva, è stata scoperta e sequestrata ad Andria dalla Guardia di Finanza. Denunciate due persone, entrambe di Andria, per violazione delle norme contenute nel Testo unico dell’ambiente e relative al trattamento dei rifiuti. Si tratta di un uomo di 70 anni, proprietario del terreno diventato zona di stoccaggio di rifiuti edili e di un camionista un 40enne, trovato alla guida di un mezzo pesante carico di scarti di lavorazione dell’attività edile. Alla discarica i militari sono arrivati seguendo proprio il percorso del camion che una pattuglia ha incrociato in città
mentre viaggiava in direzione nord, verso una zona di campagna. Il conducente stava per entrare in un viale tortuoso quando, vedendo l’auto della guardia di finanza, ha frenato bruscamente per poi rimettersi su strada. I militari si sono nascosti e dopo poco, il tir è tornato indietro per poi raggiungere la campagna dove stava scaricando sul terreno i rifiuti. A bloccarlo ci hanno pensato i finanzieri che hanno eseguito i sequestri della discarica e del mezzo pesante e denunciato i due. Indagini sono in corso sia per accertare violazioni fiscali dovute al mancato versamento della ecotassa evasa a causa dello versamento illecito dei rifiuti, sia per definire le modalità di bonifica e ripristino della zona sequestrata.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Potrebbe interessarti anche:

Divella

Scopri il meteo

Tutte le previsioni aggiornate della tua zona!

Oroscopo

Scopri cosa ti riservano le stelle