Comò

Brindisi, Giunta comunale impugna decisione del Tar su emissioni sonore nei locali della movida

La Giunta Comunale ha deciso di costituirsi tempestivamente nel giudizio in corso e ha richiesto l’anticipazione della trattazione alla Camera di Consiglio alla data del 27 luglio 2023

Il conflitto tra la Giunta Comunale di Brindisi e il Comitato “Civilmente in Centro” e altri ha raggiunto un punto critico con la decisione della Giunta di impugnare il decreto del Tar di Lecce del 22 luglio scorso che ha parzialmente sospeso l’Ordinanza Sindacale riguardante le emissioni sonore nei locali del centro storico durante la Stagione Estiva 2023. Il Giudice Amministrativo aveva accolto le censure del Comitato ricorrente, secondo cui la deroga ai valori delle emissioni sonore sarebbe consentita solo per attività sporadiche ed occasionali. L’Ordinanza Sindacale, approvata dalla nuova Amministrazione Comunale, aveva cercato di mediare tra i diritti costituzionalmente protetti dei residenti e la necessità dei gestori dei locali del centro storico di attirare anche una fascia di età più giovane. L’Ordinanza prevedeva che ogni emissione sonora dovesse cessare entro l’1:00, e aveva stabilito forme di autocontrollo a carico degli esercenti per monitorare eventuali manifestazioni lesive della quiete pubblica. La Giunta Comunale ha deciso di costituirsi tempestivamente nel giudizio in corso e ha richiesto l’anticipazione della trattazione alla Camera di Consiglio alla data del 27 luglio 2023, al fine di preservare le finalità dell’Ordinanza.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Potrebbe interessarti anche:

Divella
Megamark

Scopri il meteo

Tutte le previsioni aggiornate della tua zona!

Oroscopo

Scopri cosa ti riservano le stelle