Skin Graffio

Bimbo morì per tumore, a processo dirigenti ex Ilva

A Lorenzo Zaratta fu diagnosticato un tumore
al cervello a soli tre mesi dalla nascita

Il prossimo 2 ottobre comincerà il processo nei confronti di alcuni dirigenti dell’ex Ilva, coinvolti nell’inchiesta per la morte del piccolo Lorenzo Zaratta, il bimbo di soli 5 anni  che, a causa di un astrocitoma, perse la vita il 30 luglio del 2014. La Corte d’appello di Taranto ha accolto il ricorso del pm Buccoliero e dei genitori assistiti dall’avvocato Lorenzo Laporta che  ha documentato la presenza di ferro, acciaio, zinco e silicio nel cervello del piccolo, dove si sono sviluppate masse tumorali. La questione, secondo il rappresentante dell’accusa, non è valutare se l’esposizione ambientale possa aver generato un tumore, ma che quelle sostanze lo abbiano sicuramente generato. Gli imputati sono l’ex direttore dello stabilimento di Taranto, Luigi Capogrosso; l’ex responsabile dell’area parchi minerali, Marco Andelmi; il capo dell’area cokerie Ivan Di Maggio; il responsabile dell’area altiforni Salvatore De Felice; i responsabili delle due acciaierie Salvatore D’Alò  e  Giovanni Valentino.


Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Potrebbe interessarti anche:

Divella

Scopri il meteo

Tutte le previsioni aggiornate della tua zona!

Oroscopo

Scopri cosa ti riservano le stelle