Comò

Bari: furti al Politecnico, un arresto

L’uomo avrebbe messo a segno 14 colpi

Negli ultimi sette mesi avrebbe commesso almeno 14 furti nei locali del Politecnico di Bari,
impadronendosi di computer portatili e altra attrezzatura universitaria lasciata incustodita dagli studenti, e che in alcuni casi contenevano anche bozze di tesi di laurea. Con queste accuse i carabinieri hanno arrestato e messo ai domiciliari un uomo, dietro ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Bari. Al presunto ladro seriale si è arrivati grazie alle immagini della videosorveglianza del Politecnico, nelle quali si vede che l’indagato entra ed esce dagli uffici e dalle aule dei dipartimenti di Informatica, Architettura e Chimica, a volte forzando la porta e razziando i beni lasciati dagli studenti, ma anche le attrezzature universitarie. Il modus operandi, tanto semplice quanto efficace, era sempre lo stesso: il soggetto effettuava un rapido sopralluogo, si introduceva (talvolta forzando le serrature degli ingressi) all’interno delle aule, asportando gli apparecchi informatici e gli effetti personali lascati incustoditi, dileguandosi poi dai locali del campus.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Potrebbe interessarti anche:

Divella
Megamark

Scopri il meteo

Tutte le previsioni aggiornate della tua zona!

Oroscopo

Scopri cosa ti riservano le stelle