Idrovelox
Manchette Fono VI.PI.

Andria: respinto il ricorso del Comune sui lavori per la “tangenziale ovest”

Il Consiglio di Stato si è espresso sul ricorso avverso la sentenza del Tar Puglia

Il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso del Comune di Andria avverso la sentenza del Tar Puglia che già aveva accolto il ricorso della Provincia e dell’impresa che si era aggiudicata i lavori per la realizzazione ad Andria di una bretella di collegamento comunemente chiamata “tangenziale ovest”. La sindaca Giovanna Bruno ha detto che la città si trova di fronte ora “ad un doppio danno”. “Quell’opera, se realizzata, rovinerà il nostro territorio dal punto di vista ambientale, urbanistico, paesaggistico e produttivo”, ha aggiunto. “E quella stessa opera, con quel finanziamento già da tempo considerato esiguo e ancor di più oggi con gli aumenti dei prezzi delle opere pubbliche, se mai avviata e completata, sarà ancora più inutile a fronte delle reali emergenze di altri tratti di strada (come l’attuale tangenziale) che sì avrebbero imposto alla politica di centro-destra dell’ultimo decennio di fare scelte oculate e rispettose, piuttosto che cadere nella voluta, ballerina e dannosa inerzia richiamata in sentenza”.

Il Consiglio comunale, lo ricordiamo, aveva già detto no alla variante urbanistica per la realizzazione della “tangenziale Ovest” ma per i giudici amministrativi la delibera della massima assise cittadina era “tardiva e inidonea” a produrre effetti rispetto al procedimento avviato anni prima dagli altri enti coinvolti. Il progetto non ha mai convinto le associazioni ambientaliste ma anche la politica. 

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Potrebbe interessarti anche:

Divella

Scopri il meteo

Tutte le previsioni aggiornate della tua zona!

Oroscopo

Scopri cosa ti riservano le stelle