SKIN POMERIGGIO NORBA

Calcio: in serie C crolla il Foggia, frena il Picerno, torna ultima la Fidelis Andria

I rossoneri perdono in casa contro il Monterosi ed ora sono in piena crisi

Capitombolo interno del Foggia che cede al Monterosi per 2-1 e si ritrova in crisi. Speriamo non si tratti di una crisi di rigetto nei confronti del nuovo allenatore Mario Somma, al suo secondo ko consecutivo. Il Monterosi gioca meglio e merita il successo maturato grazie ai gol di Costantino e Vitali, uno per tempo. Inutile quello di Beretta al quinto minuto di recupero dopo un colpo di testa di Ogunseye, finito sulla traversa.

Il Picerno spreca l’occasione di allungare in classifica facendosi fermare sul proprio terreno dalla Gelbison sul risultato di 0-0. Inutili gli attacchi dei padroni di casa non sempre lucidi e ben organizzati.

A Viterbo il Cerignola illude, ma poi si arrende alla squadra di casa che impone il pareggio per 1-1. Pugliesi in vantaggio con Sainz Maza, poi all’inizio della ripresa pareggia Devetak e questo gol consente alla Viterbese di tornare ad essere penultima in classifica perché la Feidelis Andria pur segnando tre gol sul campo del Giugliano ne becca quattro e torna ad essere ultima. Fidelis Andria in vantaggio con Mikovsky dopo pochi minuti, poi Scognamiglio e Sorrentino portano la Viterbese in vantaggio. Bolsius realizza i gol del 2-2. All’inizio della ripresa La Monica riporta i laziali in vantaggio. La rete di Ventola sembra scongiurare la sconfitta che invece matura per 4-3 con il gol di Salvemini.

Il Potenza travolge la Juve Stabia per 5-2 e vola all’ottavo posto in classifica. Le reti di Talia e Caturano per i lucani, poi Altobelli accorcia le distanze. Volpe, Steffè e Verrengia chiudono definitivamente la partita rendendo inutile inutile il secondo gol degli ospiti di D’Agostino. Il Taranto segna finalmente due gol tutti insieme ma pareggia in casa con l’Avellino. Al vantaggio di Tommasini risponde D’Angelo, poi ancora Tommasini porta avanti gli ionici prima della pareggio di Matera che fissa il match sul 2-2.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Potrebbe interessarti anche: