Comò

Centinaia di bottiglie di ketchup sulle coste del Salento/VIDEO

L’insolito fenomeno si sta riscontrando lungo il litorale adriatico e quello ionico. Si tratterebbe di bottiglie ancora chiuse e sigillate. Sulla loro provenienza, si ipotizza un carico perso da una nave

Un‘invasione di bottiglie di plastica di ketchup si è verificata nei giorni scorsi lungo le coste del Salento e del litorale brindisino dove da settimane in seguito alle ultime mareggiate si stanno registrando i ritrovamenti di decine di confezioni della famosa salsa rossa. L’insolito fenomeno si sta riscontrando lungo il litorale adriatico e quello ionico, come documentato dal progetto “Archeoplastica” e dal suo ideatore Enzo Suma, guida naturalistica ostunese, che ha come scopo quello di sensibilizzare sul problema dell’inquinamento da plastica, promuovendone un uso più consapevole e responsabile. Lo stesso che, all’incirca un anno fa, documentò l’arrivo via mare di svariate conserve provenienti dall’Albania. Si tratterebbe di centinaia di flaconi di ketchup ma anche di maionese prodotti da un’azienda americana, ancora chiusi e sigillati, ritrovati tra Gallipoli ed il basso Salento ed anche su alcune spiagge brindisine. Al di fuori della Puglia, almeno fino ad oggi, l’unica segnalazione di ritrovamenti di flaconi di questo tipo è giunta da Ancona. Sulla loro provenienza, si ipotizza un carico perso da una nave.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Potrebbe interessarti anche:

Divella
Megamark

Scopri il meteo

Tutte le previsioni aggiornate della tua zona!

Oroscopo

Scopri cosa ti riservano le stelle