SKIN COMO'

Sparò per gioco a un pastore uccidendolo, datore di lavoro condannato a 21 anni di carcere

L’episodio avvenne nelle campagne di Porto Cesareo. Vittima un 23enne albanese

21 anni e 4 mesi in appello per l’imprenditore Giuseppe Roi, 40 anni, di Porto Cesareo, accusato di aver ucciso un suo dipendente, Qamil Hyrai, 23 anni, di origine albanese, con un colpo di pistola alla fronte. L’episodio di cronaca si verifico’ in una campagna mentre il giovane pastore portava al pascolo il gregge. All’origine della tragedia, forse, un errore. La Corte presieduta da Vincenzo Scardia ha dato ragione all’accusa riducendo tuttavia la pena da 30 a 21 anni e 4 mesi. 

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Potrebbe interessarti anche:

Divella

Scopri il meteo

Tutte le previsioni aggiornate della tua zona!

Oroscopo

Scopri cosa ti riservano le stelle