Idrovelox
Manchette Fono VI.PI.

Duplice omicidio a Torremaggiore, i vicini: “Mai sentiti litigare”

Le parole dei vicini non smentiscono però le voci ricorrenti che Tefta Malaj avesse intrattenuto una relazione con Massimo Desantis

“Non abbiamo mai sentito litigi” sono state le parole dei vicini della famiglia Malaj coinvolta, nella notte tra sabato 6 e domenica 7 maggio, nei fatti di cronaca che hanno sconvolto il comune di Torremaggiore, nel foggiano. Le parole dei vicini non smentiscono però le voci ricorrenti che Tefta Malaj avesse intrattenuto una relazione con Massimo Desantis, titolare di un noto bar del comune, e che il marito in più occasioni le avesse intimato di interrompere.

Intorno alle 2 del mattino Talaunt Malaj, panettiere albanese di 45 anni, rientrò in casa e con un coltello uccise la figlia Gessica di 16 anni, che aveva provato a difendere la madre, e De Santis, di 51 anni, presunto amante della moglie. Dopo aver colpito a morte i due il 45enne ha avuto il sangue freddo di riprendere col telefono le due vittime (la figlia era ancora viva ma agonizzante) e mandarlo a un amico. Dopo di che è uscito di casa ma è stato arrestato dai carabinieri poco dopo. Avrebbe colpito anche il figlio più piccolo se non fosse stato per il fatto che quella notte non era in casa.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Potrebbe interessarti anche:

Divella

Scopri il meteo

Tutte le previsioni aggiornate della tua zona!

Oroscopo

Scopri cosa ti riservano le stelle