Traffico di esseri umani scoperto al porto di Brindisi

  |  BRINDISI (BR)  -  lunedì 4 novembre 2019 - 10:58

I migranti viaggiavano nascosti tra le balle di fieno nei van con i cavalli

di Alessio Casulli
Traffico di esseri umani scoperto al porto di Brindisi

Il porto di Brindisi al centro di un traffico di esseri umani che, partendo dalla Grecia, coinvolge tutto il nord Italia e probabilmente anche l'Europa. La scoperta è stata fatta nei giorni scorsi dai carabinieri di Rimini indagando sulle cause della morte di un giovane pakistano, il cui cadavere era stato ritrovato nei pressi di un centro ippico. E proprio a bordo dei mezzi che trasportavano in Italia i cavalli destinati alle corse, venivano condotti in Italia i migranti saliti clandestinamente a bordo delle navi in partenza dai porti di Patrasso e Igoumenitsa. Venivano nascosti tra le balle di fieno nello stesso van degli animali, il viaggio durava in media 3-4 giorni, e pagavano fino a 5 mila euro. A capo del gruppo di trafficanti c'era un altro pakistano di 33 anni che, solitamente, si faceva contattare attraverso i social network.

indietro

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.