Taranto, falso allarme bomba: denunciato operaio A.Mittal

CRONACA  |  TARANTO (TA)  -  mercoledì 11 settembre 2019 - 18:20

Elettricista 41enne scrive sui social: "Ho piazzato un ordigno"

di Redazione Norbaonline
Taranto, falso allarme bomba: denunciato operaio A.Mittal

Sarebbe stato un operaio di 41 anni, elettricista nell'area portuale gestita da ArcelorMittal, a diffondere il falso allarme bomba che ha causato nel pomeriggio l'evacuazione della Raffineria Eni di Taranto e del reparto Ima dello stabilimento siderurgico ArcelorMittal.

L'uomo, che risiede a Leporano (Taranto) e ha precedenti giudiziari, e' stato identificato dai carabinieri del Nucleo
investigativo e denunciato in stato di liberta' per violenza privata e procurato allarme. Secondo quanto accertato dai carabinieri, al termine del proprio turno lavorativo il 41enne ha pubblicato un post sul proprio profilo Facebook, scrivendo: "Bene, ho finito di piazzare l'ordigno sotto le cisterne dell'Eni di Taranto. Il timer l'ho regolato per le 17. Due ore dovrebbero bastare per allontanarmi".

L'operaio, rintracciato presso l'abitazione dei genitori, ha ammesso le proprie responsabilita', precisando che si trattava di un falso allarme e che aveva inteso diffondere quel post per un non meglio precisato senso di frustrazione personale e desiderio di rivalsa nei confronti della citta' di Taranto.

In seguito alla diffusione dell'allarme sono stati precauzionalmente evacuati gli impianti produttivi e di stoccaggio di materie prime della locale raffineria Eni e del complesso portuale dello stabilimento siderurgico.

indietro

Ultime 24 ore

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.