Di Maio a Matera per commentare i risultati elezioni

  |  MATERA (MT)  -  martedì 26 marzo 2019 - 10:07

La strada per le amministrative? Aprire a liste civiche

di Alessandro Boccia
Di Maio a Matera per commentare i risultati elezioni

Aprire a liste civiche, con pezzi importanti della società radicata sul territorio, per presentarsi alle elezioni amministrative. E’ l’ipotesi lanciata ieri dal leader del Movimento, Luigi Di Maio, a Matera per commentare il risultato delle elezioni regionali, alle quale i 5 Stelle hanno partecipato con il loro candidato Antonio Mattia. Il movimento in Basilicata si è confermato primo partito e seconda forza politica nella città di Matera . Di Maio ha poi spiegato che Il cancro politico della Basilicata e' stato il rapporto con la sanità ed ha lanciato una sfida alla nuova Giunta lucana: se veramente vogliono il cambiamento azzerino tutti i vertici e si passi all'individuazione dei sostituti per concorso. Di Maio ha ricordato che sulla sanità e' scoppiata un'inchiesta, tant'e' vero che il presidente uscente, Marcello Pittella ne e' stato coinvolto. Questo - ha proseguito il vicepremier - noi chiediamo alla politica del nuovo governo lucano: faremo il nostro dovere all'interno del Consiglio regionale, dove il Movimento ha eletto tre consiglieri. Il vice premier ha infine anche parlato differenze con la Lega ed ha assicurato che il Governo va avanti e ha bisogno di almeno quattro anni per realizzare il contratto di Governo. 

indietro

Ultime 24 ore

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.