Bari, scoperto quartiere a luci rosse

  |  BARI (BA)  -  giovedì 3 gennaio 2019 - 10:59

Sequestrati in via preventiva undici immobili. Donne extracomunitarie pagano fino a 150 euro al giorno per l'affitto

di Redazione Norbaonline
Bari, scoperto quartiere a luci rosse

Locazione di immobili a scopo di esercizio di casa di prostituzione, tolleranza abituale esfruttamento della prostituzione. Questi i reati contestati a 13 persone nei cui confronti, stamattina, personale del Corpo di Polizia Municipale di Bari e agenti di polizia giudiziaria della polizia municipale, hanno dato esecuzione a un'ordinanza di applicazione di misure cautelari personali emessa dal Gip su richiesta della locale procura. Le misure sono state eseguite per i reati di locazione di casa di prostituzione e sfruttamento del meretricio nei confronti dei proprietari degli immobili dei gestori di fatto degli immobili, di un cittadino senegalese, Mouhamadou Samb e di un italiano, Francesco De Carolis, entrambi ai domiciliari con obbligo di dimora, che garantivano protezione ed assistenza alle donne che negli immobili esercitavano la prostituzione. Il provvedimento non è stato ancora eseguito nei confronti di una cittadina brasiliana destinataria degli arresti domiciliari perchè in concorso con gli altri indagati avrebbe favorito e sfruttato la prostituzione. Sequestrati preventivamente undici immobili siti a Bari, sul lungomare Di Cagno Abbrescia e sulla via Alfredo Giovine, nei pressi di tre stabilimenti balneari. Gli immobili facevano parte di un quartiere a luci rosse e venivano locati a donne extracomunitarie, soprattutto sudamericane e di nazionalità rumena, che per esercitare il meretricio, a fronte di canoni fittizi indicati nei contratti, corrispondevano ai proprietari/detentori somme giornaliere ammontanti tra 100 e 150 euro, fatta eccezione per l'unità immobiliare di uno degli indagati, Cosimo Fallacara, concessa a titolo gratuito ad una donna italiana, per favorirne la prostituzione. Le perquisizioni hanno consentito di sequestrare somme di denaro in contante e libretti di deposito con ingenti importi, nella disponibilità dei proprietari/gestori. Il Gip ha accolto le richieste avanzate dalla Procura dopo una complessa attivita' di indagine svolta del settore di polizia giudiziaria del corpo di polizia municipale di Bari, anche mediante intercettazioni telefoniche, ripetuti servizi di osservazione e informazioni apprese dai clienti e dalle vittime. Sono stati anche acquisiti un video ed un file audio che documentano le illecite pretese subite da alcune vittime e raccolte alcune testimonianze nelle forme dell'incidente probatorio. La custodia in carcere e' stata disposta per Maria Corallo ed il marito Giuseppe; arresti domiciliari per Maria Abbrescia; obbligo di dimora per Giulia Lorusso, Angela Borgia, Anna Lorusso; arresti domiciliari anche per Nunzia Settembrini, Nicola Carrassi, Maria Casamassima ed il compagno Antonio Perchinella.

indietro

Ultime 24 ore

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.