Droga: 8 arresti a Manfredonia

  |  MANFREDONIA (FG)  -  lunedì 3 dicembre 2018 - 07:24

Legami di parentela di uno degli esponenti di vertice con il clan di Monte Sant'Angelo

di Pietro Loffredo
Droga: 8 arresti a Manfredonia

Gestivano lo spaccio della droga a Manfredonia grazie agli stretti legami con la mafia garganica, in particolare con il clan dei montanari: lo ha scoperto la polizia, che nelle ultime ore ha arrestato otto persone. L'indagine è coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Bari. Le misure cautelari sono state eseguite dagli agenti delle squadre mobili di Foggia, Bari e del Servizio Centrale Operativo. L'operazione è stata denominata 'Stirpe Criminale' per la caratura delinquenziale e gli importanti legami di parentela di uno degli esponenti di vertice con il clan di Monte Sant'Angelo.
È stato accertato il monopolio del gruppo nella gestione dello spaccio di droga a Manfredonia e nello smercio di consistenti quantitativi di stupefacenti destinati a rifornire le piazze della 'movida' di tutta la città, occupando anche punti strategici con esponenti del gruppo.

"In Capitanata, a pochi giorni dalla brillante operazione antimafia a Foggia - dice il presidente del Consiglio regionale della Puglia Mario Loizzo - un'altra iniziativa della Direzione Distrettuale Antimafia ha disarticolato il clan che gestisce lo spaccio a Manfredonia. I cittadini si sentono confortati dall'offensiva della legalita' in un territorio segnato di recente e non solo da episodi di pesante e aggressiva criminalita' organizzata. A nome dell'intera Assemblea rinnovo i complimenti e il 'grazie', per interventi che riaffermano la presenza dello Stato e il primato della legge in un territorio nel quale la criminalita'".

Il dirigente della squadra mobile di Foggia, Roberto Pititto, ha illustrato, nel corso della conferenza stampa dopo l'operazione, anche come la presenza di Francesco Pio Pacilli, di 22 anni, appartenente al clan Li Bergolis, figlio di un superlatitante catturato nel 2011, fosse una garanzia per gli affari della cellula nel territorio della Capitanata. Figurano tra gli arrestati con conseguente traduzione in carcere Libero Caputo di 41, Matteo Caputo di 20, Salvatore Pacillo di 55, Ciro Pacillo di 21 e Valentino Conoscitore di 46. Arresti domiciliari invece, per Antonio Guerra di 38 anni e Raffaele Quitadamo di 22


Ultime 24 ore

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.