Taranto, il padre non risponde agli interrogatori

  |  TARANTO (TA)  -  mercoledì 10 ottobre 2018 - 12:10

Migliorano le condizioni della piccola ma il quadro clinico resta grave

di Enza Calitri
Taranto, il padre non risponde agli interrogatori

Si è avvalso della facolà di non rispondere l'uomo che domenica pomeriggio, a taranto, ha lanciato la figlia di sei anni dal balcone dopo aver accoltellato il figlio 14enne, giudicato guaribile in una quindicina di giorni. Il difensore, l'avvocato cervellera, come aveva anticipato nei giorni scorsi, ha rimesso l'incarico subito dopo l'interrogatorio per questioni di "moralità". L'avvocato non se la sente di difendere un padre capace di tale violenza nei confronti dei propri figli. L'uomo e' in isolamento. Avrebbe chiesto notizie dei figli esprimendo il desiderio di vederli ma non ha chiesto informazioni sullo stato di salute della piccola. Intanto, secondo indiscrezioni, l'uomo in carcere avrebbe fornito una sua versione dei fatti raccontando che la figlia si sarebbe lanciata da sola dal balcone, salendo su uno sgabello. Da ieri, le condizioni della bambina, sono lievemente migliorate. La piccola ha subito due delicati interventi . Ha mosso le gambe e reagito ad alcuni stimoli. Il quadro clinico resta grave ma, per i medici del ss annunziata, si apre una piccola speranza


Ultime 24 ore

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.