Trani: truffa derivati di tipo “swap”, tutti assolti

CRONACA  |  TRANI (BT)  -  venerdì 21 settembre 2018 - 19:03

“Il fatto non sussiste”: finisce così il processo davanti al tribunale di Trani

di Giovanni Di Benedetto
Trani: truffa derivati di tipo swap, tutti assolti

Finisce con una assoluzione perché il fatto non sussiste il processo davanti al tribunale di Trani ai vertici della Bnl accusati di aver fatto sottoscrivere rischiosi contratti derivati a imprenditori di Corato. Tra le 13 persone imputate figuravano il presidente del Consiglio di amministrazione della Bnl, Luigi Abete, il vicepresidente Sergio Pietro Erede, e il direttore generale, Fabio Gallia, indagati dal magistrato all’epoca in servizio alla procura di Trani Michele Ruggiero per concorso in truffa. Secondo l’accusa avrebbero messo sul mercato, nonostante i rilievi di Bankitalia e Consob, i cosiddetti derivati di tipo “swap”, contratti in cui le controparti si scambiano flussi finanziari per un determinato periodo di tempo, risultati dannosi per il cliente e favorevoli alla banca. In pratica, secondo quanto prospettato dai dipendenti della filiale di Corato ad alcuni imprenditori nel settore della ristorazione che avevano chiesto un mutuo, i prodotti avrebbero dovuto avere funzione di copertura del rischio di variazione del tasso di interesse Euribor, in realtà avrebbero solo provocato un danno economico di circa 600mila euro.


Ultime 24 ore

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.