Barletta, anziane uccise in casa: assolti madre e figlio

  |  BARLETTA (BT)  -  mercoledì 19 settembre 2018 - 18:09

Dopo sei anni ancora ignoto il colpevole

di Giovanni Di Benedetto
Barletta, anziane uccise in casa: assolti madre e figlio

Resta senza colpevoli l’omicidio di due donne avvenuto a Barletta il pomeriggio del 15 marzo del 2012. La corte d’appello di Bari ha assolto, per non aver commesso il fatto, Damiano Diviccaro, 25 anni, e sua madre Grazia Fiore, di 67, condannati in primo grado all’ergastolo nel processo con il rito abbreviato a Trani per l’omicidio di Maria Diviccaro, 62 anni, e Maria Strafile, 65, trovate cadaveri in un appartamento del centro cittadino. Davanti ai giudici di secondo grado hanno prevalso le tesi difensive, le motivazioni si conosceranno tra 90 giorni. Secondo l’accusa si trattò di un delitto maturato in famiglia, per questioni legate all'eredità. I due, il primo nipote di Maria, l’altra la madre, cognata della donna, si sarebbero introdotti in casa della signora proprio mentre arrivava Maria Strafile, una sua amica che la aiutava nelle faccende domestiche. Fu lei, ricostruirono i carabinieri, la prima ad essere ammazzata soffocata, Maria Diviccaro invece fu colpita con una padella e poi strozzata. Nell’inchiesta fu coinvolta anche una terza persona, Michele Diviccaro, fratello della vittima, morta nel corso del processo. La vittima, fu accertato, era proprietaria a metà con il fratello dell'intero stabile dove viveva.


Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.