Scontro treni, Ferrotramviaria: "inammissibili parti civili"

  |  TRANI (BT)  -  venerdì 7 settembre 2018 - 14:09

La parola è passata ai difensori degli imputati

di Redazione Norbaonline
Scontro treni, Ferrotramviaria: "inammissibili parti civili"

Stamattina è  ripresa nell'aula di Corte d'Assise del Tribunale di Trani, l'udienza preliminare per decidere se processare 18 persone e una societa' per il disastro ferroviario del 12 luglio 2016, avvenuto lungo la tratta Andria-Corato di Ferrotramviaria: 23 le vittime e 51 i feriti. Si tratta del secondo round dopo quello del 16 luglio. Oggi
la parola è passata ai difensori degli imputati, che hanno sollevato diverse eccezioni sulle richieste di costituzione di parte civile avanzate il 16 luglio. Ma, subito dopo il lungo appello delle parti, uno dei legali di Ferrotramviaria, Tullio Bertolino, ha chiesto nuovamente di trasferire il procedimento nell'aula bunker del carceredi Trani, dopo aver preso atto delle mancanza di posti a sedere per tutti gli avvocati e le parti interessate al processo. A questa richiesta si sono associati praticamente tutti i legali presenti in aula. L'altro difensore di Ferrotramviaria, Michele Laforgia, ha confutato invece le 50 costituzioni di parte civile nei confronti dell'ente imputato per la responsabilita' civile nei reati contestati, ritenendole inammissibili. La responsabilita' amministrativa da reato - come spiegato dal legale - non consente l'esercizio dell'azione civile in sede penale, perche' non contemplata dal decretoCosi' che "la presunta responsabilita' della societa' e' una responsabilita' da reato, ma non e' un reato. Secondo la giurisprudenza, costituisce una fattispecie autonoma e complessa e non produce alcun danno nei confronti dei terzi". L'avvocato ha ricordato che la giurisprudenza su questo e' unanime con pronunce della Cassazione, della Corte costituzionale e della Corte di giustizia europea, con pochissime eccezioni tra cui quella relativa al processo Ilva, nell'ambito del quale c'e' stata l'ammissione delle costituzioni delle parti civili nei confronti della societa'. La Regione invece - secondo quanto sostenuto ancora in aula dall'avvocato Michele Laforgia - non ha conferito procura speciale per costituirsi nei confronti dell'ente Ferrotramviaria. Quindi la dichiarazione di costituzione di parte civile sarebbe stata esercitata senza il potere conferito al procuratore. Si sono dichiarati in disaccordo i colleghi. Da piu' parti è stata chiesta, inoltre, l'esclusione delle associazioni animaliste e di alcune associazioni dei consumatori come parti civili, in quanto carenti di interesse legittimo. Alla richiesta si è associata anche la Procura, rappresentata dal pm Marcello Catalano, che invece si rimette alla decisione del gup per le altre richieste di costituzione. Il giudice per le udienze preliminari si e' riservato la decisione sulle eccezioni sollevate e sulle richieste di citazione dei responsabili civili, aggiornando l'udienza all'11 settembre. 


Ultime 24 ore

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.