Ilva: la prossima settimana assemblee e referendum su accordo

  |  TARANTO (TA)  -  venerdì 7 settembre 2018 - 09:53

I sindacati: ''Lavoratori soddisfatti, ci hanno ringraziato, ma ora si voti sì''

di Redazione Norbaonline
Ilva: la prossima settimana assemblee e referendum su accordo

Partiranno molto probabilmente lunedì prossimo le assemblee all'Ilva di Taranto nelle quali i sindacati metalmeccanici Fim Cisl, Fiom Cgil, Uilm e Usb illustreranno ai lavoratori l'accordo sul passaggio dell'azienda alla multinazionale Arcelor Mittal, accordo raggiunto ieri al Mise presente il ministro Luigi Di Maio. "Abbiamo necessità di cominciare subito le assemblee", dice Antonio Talò, segretario Uilm Taranto, "e di concluderle nella prossima settimana con il referendum nel quale sottoporremo ai lavoratori il testo firmato ieri al Mise". "Le prime reazioni ricevute all'accordo", afferma Biagio Prisciano della Fim Cisl di Taranto, "sia ieri pomeriggio che stamattina, arrivando in fabbrica, sono positive. I lavoratori si stanno informando e c'è anche chi ci ha ringraziato perché condivide il lavoro che é stato fatto. E' evidente che adesso ci sarà un passaggio molto importante come le assemblee e il referendum. Il vaglio dei lavoratori è significativo e noi cercheremo di spiegare bene questa intesa che arriva dopo molti mesi difficili e crea le condizioni per un'Ilva diversa, rinnovata, soprattutto meno impattante dal punto di vista ambientale". "Dai diversi messaggi che sto ricevendo l'aria in fabbrica è positiva", aggiunge Valerio D'Alo', segretario Fim Cisl Taranto. "Al di là di chi grida, i lavoratori sono maturi, consapevoli, e vogliono che dopo mesi di incertezza, dopo anni di decreti, si metta finalmente e definitivamente un punto fermo".

Le assemblee, fanno sapere i sindacati, saranno unitarie. Insieme a Fim, Fiom e Uilm ci sarà anche l'Usb. "Mi aspetto un buon risultato dal referendum perché abbiamo fatto un buon accordo", commenta Francesco Brigati della Fiom Cgil di Taranto, "sono fiducioso. L'accordo contiene quanto abbiamo rivendicato in questi mesi: la tutela dei posti di lavoro, delle condizioni di lavoro, il no all'annullamento dell'articolo 18, un più avanzato ed efficace piano ambientale. Sto ricevendo messaggi di ringraziamento dei lavoratori per quanto è stato fatto. C'è anche chi è critico, ma i giudizi positivi mi sembrano prevalenti". Certo, c'è chi, tra i critici, mi chiede cosa potrebbe succedere se l'accordo non superasse la prova del referendum. Questo non lo so, è un tema che non mi sono posto. Io e gli altri ci impegneremo molto per spiegare i contenuti dell'intesa e fare in modo che sia approvata. Temo che se l'accordo non passasse, precipiteremmo nel caos, andremmo incontro al disastro, anche perché un piano B non c'é. Ecco perché l'accordo va tutelato, ovvio che la partita difficile comincia adesso: l'intesa contiene tante cose e noi sindacati dobbiamo controllare e vigilare affinché siano rispettate e applicate".


Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.