Andria: consiglio comunale, sì alla procedura del pre-dissesto

POLITICA  |  ANDRIA (BT)  -  giovedì 30 agosto 2018 - 09:10

Ora ci sarà tempo 90 giorni per completare il piano di riequilibrio finanziario

di Giovanni Di Benedetto
Andria: consiglio comunale, s alla procedura del pre-dissesto

Il consiglio comunale di Andria ha approvato nella notte, con il voto di 20 consiglieri, le delibere sul ricorso alla procedura di riequilibrio finanziario pluriennale e la richiesta di accesso al fondo di rotazione, da più parti chiamato “pre dissesto”. Nei giorni scorsi era stata ribadita la necessità, da parte della dirigente, di ricorrere al piano di riequilibrio in concomitanza con l’accertamento del disavanzo che ammonta a 11 milioni di euro circa, oltre ai 43 milioni frutto del riaccertamento dei residui già effettuato nel 2015 dopo il cambio di legislazione contabile, e già rateizzati in trent'anni per circa un milione e mezzo all'anno. Ora ci sarà tempo 90 giorni per completare il piano di riequilibrio finanziario dell'ente da presentare alla Corte dei Conti e al Ministero dell’Economia per evitare le procedure di dissesto del Comune. Il problema dell’ente è quello della riscossione, secondo il sindaco Nicola Giorgino, e questo causa il disequilibrio. Altro problema sono stati i mutui contratti tra il 2005 ed il 2007. Nel corso della seduta non sono mancati gli interventi polemici dell’opposizione e anche di una parte della maggioranza di centro destra da tempo in polemica con il primo cittadino.


Ultime 24 ore

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.