Il re degli Outlet resta ai domiciliari: respinto ricorso

  |  BARLETTA (BT)  -  venerdì 6 luglio 2018 - 14:09

L'arresto era scattato per un'indagine su fatture false per operazioni inesistenti

di Redazione Norbaonline
Il re degli Outlet resta ai domiciliari: respinto ricorso

Il tribunale del riesame di Firenze ha respinto il ricorso dell'imprenditore pugliese degli outlet Luigi Dagostino, 51 anni, originario di Barletta, decidendo, quindi, che rimane agli arresti domiciliari. Il riesame ha confermato la misura cautelare del dal gip Fabio Frangini emessa per il pericolo di reiterazione di reati fiscali. Per questo provvedimento Dagostino è ai domiciliari nella sua casa di
Firenze dal 13 giugno scorso. La procura di Firenze sta indagando in varie inchieste, ma l'arresto è scattato per un'indagine specifica dedicata dal pm Christine von Borries e dalla guardia di finanza all'emissione di numerose fatture false, per operazioni inesistenti, fatte da società di Dagostino per giustificare costi e realizzare passività di bilancio. Il giorno dell'arresto a Dagostino venne anche eseguito un sequestro preventivo da circa tre mln di euro.


Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.