Morti migliaia di Pinna Nobilis a Porto Cesareo

  |  PORTO CESAREO (LE)  -  giovedì 14 giugno 2018 - 10:53

Epidemia forse provocata da un batterio

di Redazione Norbaonline
Morti migliaia di Pinna Nobilis a Porto Cesareo

Un'epidemia ha ucciso nell'area marina protetta di Porto Cesareo migliaia di esemplari di Pinna nobilis, il più grande mollusco bivalve del Mediterraneo e specie protetta. La causa sarebbe un agente patogeno. Ne dà notizia l'Amp Porto Cesareo che ha informato Ministero dell'Ambiente, Capitanerie di Porto, Ispra, Asl e Conisma. "Nei prossimi giorni - spiega il direttore dell'Amp Porto Cesareo, Paolo D'Ambrosio – verranno eseguiti ulteriori monitoraggi in sinergia con il settore veterinario dell'Asl Lecce al fine di eseguire approfondimenti epidemiologici e tossicologici". Secondo gli operatori scientifici, la moria è avvenuta negli ultimi sei mesi, poiché durante il precedente monitoraggio di novembre i molluschi erano vivi. Da qui l'ipotesi che l'epidemia sia stata causata da un agente patogeno. Le immersioni sono proseguite anche in altri siti constatando che la moria interessa l'intera costa sino a profondità di 40 metri.


Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.