Palagiustizia Bari: Bonafede, valuterò decreto legge

  |  BARI (BA)  -  giovedì 7 giugno 2018 - 16:22

Per sospendere termini processuali e smantellare la tendopoli

di Redazione Norbaonline
Palagiustizia Bari: Bonafede, valuter decreto legge

"Valuterò nelle prossime ore se con un decreto legge si può intervenire immediatamente per sospendere i termini (processuali, ndr) e, quindi, per poter smantellare le tende, perché attualmente nelle tende ci sono udienze di rinvio che sono necessarie". Lo ha detto il Guardasigilli, Alfonso Bonafede, a Bari dopo aver visitato la tendopoli giudiziaria e le strutture in cui potrebbero essere trasferite d'urgenza le attività degli uffici penali dopo la dichiarazione di inagibilità del Palagiustizia di via Nazariantz.

Il ministro Bonafede si è detto contrario alla nomina di un commissario per la gestione dell'emergenza. "Io non sono contrario alla normativa d'urgenza" ha dichiarato, "però sono contrario alla politica emergenziale che individua un soggetto plenipotenziario che poi prende in mano la situazione e fa tutto lui. Questa situazione del commissario avviene di fronte all'inerzia del ministro".
"Siccome il ministro non e' al momento inerte", ha sottolineato, "io ci metto la faccia, mi prendo la responsabilita' di guidare questo percorso, anche con la normativa d'urgenza quando sarà necessario. Ma non è necessario nominare qualcun'altro. Ci sono io e intendo portare guidare la situazione personalmente".

"Questo è il mio primo giorno da ministro. Per me era doveroso iniziare questo percorso da Bari, perchè Bari è la dimostrazione di una situazione della Giustizia oggettivamente precaria ed è la dimostrazione di come un ministro della Giustizia debba assolutamente, in una situazione del genere, metterci la faccia e far sentire a tutti gli operatori del diritto, giudici, avvocati, cancellieri, ai cittadini, agli imputati che hanno diritto alla difesa costituzionalmente garantita, una vicinanza non soltanto istituzionale, ma anche e soprattutto umana". Lo ha detto da Bari il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, che oggi ha visitato la tendopoli allestita dopo la dichiarazione di inagibilità del Tribunale penale ed ha incontrato i vertici degli uffici giudiziari. "Non è concepibile che in uno stato di diritto - ha detto Bonafede - un ministro incontri una cancelliera che in lacrime gli dice 'per favore aiutateci'. Non è concepibile in uno stato di diritto che un ministro entri in una tenda dove giudici e
avvocati, in un bagno di sudore, portano avanti le sorti della Giustizia di questo Paese. È evidente che la situazione attuale, oltre ad essere drammatica, è complessa perchè tutti vorremmo trovare l'immobile perfetto immediatamente a fianco dove c'era il Tribunale e risolvere la situazione, però nessuno ha la bacchetta magica".

"Sono stati individuati due immobili (l'ex sede distaccata del Tribunale di Modugno e un edificio in via Brigata Regina a Bari) che però non sarebbero certamente soddisfacenti rispetto alle esigenze di giustizia che ci sono anche in un'ottica emergenziale. Però è evidente", ha spiegato ancora il ministro, "che il Ministero ogni volta che trova una mezza soluzione in una situazione di emergenza la deve bloccare immediatamente per cercare di ambire ad una soluzione migliore". "Nella riunione che si è tenuta oggi", ha precisato Bonafede, "sono emersi eventuali altri immobili a Bari che potrebbero accogliere meglio il Tribunale e gli uffici giudiziari. Approfondiremo, ormai non viaggiamo più con scadenze di settimane ma viaggiamo con scadenze di giorni e di ore. Entro lunedì-martedì avremo risposte su altri eventuali immobili e sulla percorribilità di altre situazioni. Se arriverà l'offerta su un immobile il Ministero metterebbe tutte le risorse necessarie per poter effettuare l'eventuale trasloco in tempi brevissimi. E quando dico tutte le risorse necessarie, intendo dire che il Governo prende Bari come priorità da affrontare". 

 


Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.