Bari: Palagiustizia, cominciate le udienze penali in tenda

  |  BARI (BA)  -  lunedì 28 maggio 2018 - 09:10

Le strutture serviranno per la trattazione dei processi penali senza detenuti

di Redazione Norbaonline
Bari: Palagiustizia, cominciate le udienze penali in tenda

Sono cominciate nelle tre tensostrutture montate dalla Protezione civile regionale le udienze di rinvio dei processi penali ordinari, dopo la dichiarazione di inagibilita' del Palagiustizia barese di via Nazariantz. All'ingresso del palazzo ci sono i bagni chimici, poi un totem con le indicazioni delle aule d'udienza allestite in altrettante tensostrutture montate sul parcheggio sterrato, quindi il gazebo giallo con i carabinieri che fanno i controlli. La tenda piu' grande, quella da 200 mq, e' refrigerata mentre le altre due, da 75 mq l'una, non hanno condizionatori. "Non avremmo mai voluto celebrare una udienza sotto una tenda della Protezione civile" è scritto su un cartello all'ingresso a firma dei giudici presidenti delle sezioni penali. "Siamo vittime, tutti noi operatori della giustizia ed anche tutti i cittadini che del servizio giustizia fruiscono, non di un terremoto naturale ma di uno provocato dalla burocrazia e inefficienze".

"La sensazione è bruttissima, siamo costernati. Negli ultimi due anni e mezzo abbiamo fatto di tutto per smaltire l'arretrato, arrivando a scrivere ciascun giudice fino a 450 sentenze all'anno e ora tutto il lavoro fatto rischia di essere buttato all'aria", ha detto Rosa Calia Di Pinto, segretario dell'Anm di Bari. "Non è il momento di trovare i colpevoli ma di risolvere i problemi", ha detto il procuratore aggiunto Roberto Rossi, auspicando "un intervento quanto più rapido possibile delle istituzioni centrali".
Ieri il sindaco di Bari, Antonio Decaro, ha chiesto lo stato di emergenza. Alle 13 il vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini, sarà in via Nazariantz a Bari per incontrare i magistrati e visitare la tendopoli. Poi un corteo di protesta di magistrati, avvocati e cancellieri marcerà in silenzio verso la sede giudiziaria di piazza De Nicola dove Legnini parteciperà ad una riunione con i vertici degli uffici e rappresentanti del Ministero della Giustizia.

Le strutture sono state allestite sabato e serviranno per la trattazione, ai soli fini di rinvio, dei processi penali senza detenuti. I processi con detenuti si svolgeranno, almeno fino al 30 giugno, nel tribunale di piazza De Nicola, nell'ex sede di Modugno e nell'aula bunker di Bitonto.

L'edificio di via Nazariantz è stato dichiarato non agibile dal Comune di Bari in virtù di una perizia commissionata dall'Inail, che ne è proprietario, che ha evidenziato gravi carenze strutturali e un pericolo crollo non sottovalutabile. Un'altra perizia è stata invece commissionata dalla Procura (nell'ambito dell'inchiesta per pericolo di crollo e violazione delle norme sulla sicurezza sul lavoro) al professor Bernardino Chiaia,del Politecnico di Torino. La consulenza è stata depositata nei giorni scorsi. Le tre tensostrutture, due da 74 metri quadri e una da 200, montate dalla Protezione Civile, sono state sistemate dinanzi al tribunale in una zona sterrata con pavimenti di tela plastificata e sono provvisti di condizionatori.


Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.