Lecce, arrestato promotore finanziario

  |  LECCE (LE)  -  mercoledì 7 febbraio 2018 - 10:14

L'uomo è accusato di aver truffato decine di famiglie

di Stefania Congedo
Lecce, arrestato promotore finanziario

Fabiano Simoes Santos, 41enne originario del Brasile, è stato arrestato dalla Guardia di finanza di Lecce perché accusato di avere truffato una cinquantina di famiglie impossessandosi dei risparmi che gli erano stati affidati perché fossero investiti in operazioni finanziarie. L'uomo avrebbe intascato oltre un milione e mezzo di euro rendendosi poi irreperibile, ma al termine delle indagini, iniziate nell'ottobre del 2016, i militari della Guardia di finanza del capoluogo salentino, lo hanno individuato a Praga, nella Repubblica Ceca. Ad innescare l'attività investigativa sono state le denunce di alcuni risparmiatori che lamentavano la mancata restituzione delle somme investite nella società finanziaria Advertising Corp, con sede in Belize. I risparmiatori hanno raccontato di essere stati avvicinati da Simoes Santos e da due suoi collaboratori che avevano proposto investimenti redditizi in una società estera attiva nel settore pubblicitario, operando al di fuori dai canali ordinari di intermediazione finanziaria. In particolare, secondo le vittime del raggiro, le somme investite sarebbero state utilizzate per l'acquisto di banner pubblicitari on line da rivendere o noleggiare ai maggiori siti mondiali e motori di ricerca internazionali, che li avrebbero utilizzati per inserire annunci pubblicitari. Per invogliare i risparmiatori, venivano promessi rendimenti molto elevati, variabili tra il 48 ed il 120% annuo del capitale investito. Le indagini eseguite dai finanzieri del Nucleo di Polizia economico finanziaria di Lecce hanno invece consentito di ricostruire un insidioso sistema di frode messo in atto dall'indagato che, avvalendosi delle sue elevate competenze nel settore finanziario e di quelle dei due suoi collaboratori, uno dei quali con alle spalle esperienze lavorative presso istituti bancari, e' riuscito, nel giro di due anni, a sottrarre 1,5 mln a ignari risparmiatori, trasferendo tali somme su conti esteri.

Il sistema utilizzato consisteva nel carpire la buona fede di persone disponibili ad investire i propri risparmi, convincendole ad effettuare da casa, direttamente dalle proprie postazioni di home banking on line, versamenti su conti correnti accesi presso vari istituti di credito esteri situati nella Repubblica Ceca, in Spagna, in Polonia, negli Stati Uniti e in Svizzera. I versamenti venivano intestati alla società Advertising Corp. I relativi contratti d'investimento venivano consegnati ai clienti in un secondo momento nel corso di riunioni appositamente organizzate. Simoes Santos, rientrando dall'estero, si presentava ai propri clienti come blasonato investitore finanziario attivo sui mercati internazionali e come amministratore della Advertising Corp. Per accrescere ulteriormente la propria credibilità, tali incontri si svolgevano spesso durante sfarzose cene organizzate ed offerte dallo stesso indagato. Al fine, inoltre, di rendere credibili gli investimenti proposti e potere cosi incrementare la raccolta di danaro attraverso la ricerca di nuovi clienti, il sistema prevedeva la corresponsione, per i primi mesi, di cedole che venivano accreditate su dei "E-wallet" (portafogli elettronici), attraverso piattaforme web di pagamento allocate in stati a fiscalità privilegiata (Lituania ed Irlanda). L'attività delle Fiamme Gialle salentine è culminata con l'esecuzione di perquisizioni presso le abitazioni ed i locali in uso agli indagati che, oltre a corroborare quanto dichiarato dai querelanti in ordine alle condotte truffaldine perpetrate a loro danno, hanno consentito di identificare complessivamente 50 persone, tutte residenti nella provincia di Lecce, che avevano investito i propri risparmi nei prodotti finanziari proposti dall'arrestato. Secondo gli investigatori, dall'analisi dei flussi di denaro movimentati e dei conti sui quali tali somme venivano trasferite, emergerebbe che il denaro veniva sottratto alla disponibilità dei legittimi proprietari. Simoes Santos, accompagnato dagli agenti dell'Interpol, è giunto ieri all'aeroporto di Fiumicino da dove e' stato trasferito nel carcere romano di Rebibbia.


Ultime 24 ore

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.