Tap: continuano gli scontri, una persona colta da malore

  |  MELENDUGNO (LE)  -  mercoledì 29 marzo 2017 - 09:42

Gli agenti al momento stanno allontanando uno alla volta i manifestanti

di Redazione Norbaonline
Tap: continuano gli scontri, una persona colta da malore

Ancora disordini a San Foca Melendugno, tra polizia e No Tap. Nella notte persone non ancora identificate hanno fatto esplodere una bomba carta davanti ai cancelli, fortunatamente senza provocare danni. Hanno inoltre sparso dei grossi chiodi sulla strada che percorrono i tir con a bordo gli ulivi espiantati. Gli agenti della sicurezza di Tap hanno anche verificato che in più punti la rete di
recinzione è risultata essere priva di bulloni, portati via nella notte. La recinzione è stata quindi ripristinata.

Stamattina gli agenti erano schierati in assetto antisommossa. Hanno delimitato l'area interessata dal passaggio dei tir, al fine di bypassare il muro creato dagli attivisti per evitare l'accesso dei mezzi al cantiere e hanno prelavato una volta i manifestanti, per farli spostare in altra zona.

Durante la protesta una persona è stata colta da malore: ha accusato problemi di respirazione a causa della calca che si è venuta a creare. Inoltre il sindaco Potì, che stava rilasciando un'intervista, nel momento in cui è stato invitato da alcuni agenti di polizia ad allontanarsi per consentire il transito di camion, si è tolto la fascia tricolore e l'ha sventolata, come segno di protesta contro quello che ha definito abuso di potere.

 

Tap, intanto, sta accellerando i lavori di espianto degli luvi. Il primo intervento dei mezzi effettuato stamattina ha consentito di portare via già sette alberi, mentre altri sono già stati espiantati e caricati sui camion, pronti a partire per l'area di stoccaggio,
a pochi chilometri di distanza. I mezzi sono scortati dai blindati della Guardia di Finanza e passano attraverso una strada che le forze dell'ordine stanno cinturando. Il passaggio è accolto da urla e fischi dei manifestanti, che sono stati stretti nei pressi dei terreno su cui è stato costituito il presidio permanente. Per domenica prossima, gli attivisti stanno organizzando una manifestazione in piazza Sant'Oronzo. I lavori di espianto, entro quello data, dovrebbero essere conclusi, considerato che fino a ieri sera erano stati spostati 61 ulivi e ne rimanevano da espiantare 150.


Ultime 24 ore

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.