Morto il maestro Piccininno dei Cantori di Carpino

  |  CARPINO (FG)  -  sabato 10 dicembre 2016 - 21:15

Aveva 100 anni, era custode delle tradizioni del Gargano

di 
Morto il maestro Piccininno dei Cantori di Carpino

Il maestro Antonio Piccininno, patriarca della musica popolare del Gargano, è morto oggi nel Centro di riabilitazione di Rodi Garganico, dov'era ospite. Nel febbraio scorso aveva compiuto 100 anni. Lo rende noto il gruppo dei "Cantori di Carpino", di cui Piccininno era stato una colonna portante.

"Zi 'Nton", come veniva chiamato, era l'ultimo reduce della formazione originale di cui facevano parte i compianti Andrea Sacco e Antonio Maccarone. Un secolo di vita e di passione per la musica carpinese per la quale ha dato anima e corpo fino all'ultimo respiro. Il 19 febbraio scorso, per il suo centesimo compleanno, Carpino lo celebrò con una grande festa a cui prese parte anche l'amico Eugenio Bennato.

Nonostante l'età Piccininno ha continuato a suonare e cantare in tutti gli eventi ufficiali, compresa l'ultima edizione del "Carpino Folk Festival". "Una ballata lunga... cento anni. Fatta di ricordi, personaggi e momenti", scrivono i "Cantori di Carpino", "che hanno caratterizzato l'esperienza di vita di Antonio Piccininno. Il custode delle tradizioni garganiche l'ha percorsa parlando di uomini e circostanze che hanno tappezzato il percorso artistico di questo movimento culturale. Con lui scompare un importante pezzo di storia della cultura della nostra terra e della musica popolare del Gargano".


Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.