Bari: morto ultimo superstite dell'esplosione nel porto del 1945

  |  0 ()  -  martedì 1 dicembre 2020 - 17:01

Genchi salvò molte vite umane. ''Città Vecchia piange un figlio''

di 
Bari: morto ultimo superstite dell

E' morto Giovanni Genchi, l'ultimo superstite della tragica esplosione nel porto di bari della nave Henderson, saltata in aria il 19 aprile 1945 durante le operazioni di scarico delle bombe destinate alle basi americane dislocate in puglia. Morirono 35o persone e 1700 rimasero ferite. Genchi, che allora aveva 20 anni e viveva a Barivecchia, lavorava al porto insieme al fratello, morto anche lui, e al padre, rimasto ferito. Genchi salvò molte vite e poi, stremato dalla fatica, cadde in mare. Fu creduto morto e il corpo recuperato, ma il giovane si riprese. Non gli è stata mai riconosciuta alcuna onorificenza, solo l'anno scorso il comune di bari gli ha assegnato il premio "Nicolino d'oro".

indietro

Ultime 24 ore

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.