ATTUALITÀ   CAMPOBASSO (CB)  -  venerdì 12 agosto 2016 - 08:04

Molise: stato calamità per danni cinghiali

Stimati danni al patrimonio per circa 2,8 milioni in cinque anni

Molise: stato calamità per danni cinghiali

Il Molise chiede lo stato di calamità per i danni all'agricoltura provocati dai cinghiali. La Regione ha stimato danni al patrimonio agricolo e zootecnico di circa 2,8 mln in cinque anni. Per fronteggiate l'emergenza cinghiali sarà anche prorogato il termine del periodo di abbattimento per il contenimento della specie. "Abbiamo chiesto l'impegno del presidente della Giunta, Paolo Frattura", ha spiegato Cristiano Di Pietro, consigliere delegato alla Caccia, "a sostenere l'istanza nella Conferenza Stato-Regioni. E' necessario rivedere il quadro normativo di riferimento che, a distanza di un ventennio e alla luce del mutato scenario, non è adeguato a salvaguardare il patrimonio faunistico, non tutela l'agricoltura e l'ambiente, e impone il ricorso a misure straordinarie e di emergenza. A rischio, non solo le coltivazioni ma anche l'assetto idrogeologico e lo stesso ecosistema, sconvolto dalla presenza
eccessiva dei selvatici ormai fuori controllo, senza dimenticare le preoccupazioni sul profilo sanitario con il rischio di contagi degli animali allevati e i numerosi incidenti stradali".





Tag: cinghiali, frattura, molise

live tv e radio

I canali del Gruppo Norba in diretta

  • tn8
  • radionorba
  • radionorbatv