ATTUALITÀ   POTENZA (PZ)  -  martedì 26 giugno 2018 - 13:38

A Potenza nuova terapia per il Parkinson

Infusione continua di gel di levodopa direttamente nell'intestino

A Potenza nuova terapia per il Parkinson

La Neurologia dell'ospedale San Carlo di Potenza "ha adottato gli approcci terapeutici più avanzati" per la cura del Parkinson, che "stanno dimostrando risultati eccellenti già dal primo giorno di trattamento". Lo hanno spiegato stamane i direttori generale e sanitario, Rocco Maglietta e Antonio Picerno, il direttore del Dipartimento neurochirurgico, Giovanni Vitale, e il direttore della Neurologia, Enrico Ferrante. L'ambulatorio per il Parkinson del San Carlo è attivo dal 2008 e ha in carico circa 600 pazienti ogni anno, con centro "prime visite", anche da fuori regione. A dicembre è stato iniziato il nuovo tipo di trattamento per i pazienti in fase avanzata "quando la terapia specifica con Levodopa", ha spiegato Ferrante, "inizia a dare problemi per la concentrazione del farmaco nel sangue".

Le nuove terapie vengono somministrate con infusione continua di gel di levodopa direttamente nell'intestino grazie a una pompa portatile: l'impianto avviene con una procedura interventistica, (gastrostomia endoscopica percutanea), curata dal primario di Endoscopia Digestiva, Angelo Sigillito con la collaborazione degli anestesisti della divisione di Anestesia diretta da Libero Mileti. La sperimentazione, ha aggiunto Ferrante, "riguarda una soluzione ai blocchi motori o ai movimenti involontari" su un primo paziente di circa 80 anni, che ha portato a una riduzione significativa di blocchi e movimenti, cambiando radicalmente la vita dei pazienti e dei familiari". Finora sono stati trattati sei pazienti tra 55 a 84 anni "con buona risposta e ottimi risultati".





Tag: salute, parkinson, san carlo

live tv e radio

I canali del Gruppo Norba in diretta

  • tn8
  • radionorba
  • radionorbatv