ECONOMIA   -  mercoledì 4 aprile 2018 - 09:21

Ilva, riprende la trattativa al ministero

La bonifica che effettueranno i commissari riguarderà aree diverse da quelle che rientrano nella competenza di Am Investco

di Redazione Norbaonline
Ilva, riprende la trattativa al ministero

Dopo la pausa di Pasqua, riprende oggi al Mise la trattativa tra Am Investco e sindacati a proposito del passaggio dell'Ilva dall'amministrazione straordinaria alla nuova società formata da Arcelor Mittal e Marcegaglia. La multinazionale dell'acciaio e il gruppo italiano, in joint, si sono infatti aggiudicati l'Ilva al termine della gara conclusasi a giugno dello scorso anno. La trattativa sull'Ilva è al momento in una situazione di stallo sostanziale nel senso che, malgrado diversi incontri al Mise, non si sono ancora fatti apprezzabili passi avanti. Su tutti, permane un nodo che sta condizionando l'avvio della trattativa, ovvero quanti lavoratori devono passare dall'Ilva in amministrazione straordinaria ad Am Investco. Quest'ultima, per ora, tiene ferma la sua offerta: 10mila lasciando gli altri 4mila all'amministrazione straordinaria che li gestira' tra cassa integrazione straordinaria - che dura sino a quando dura la stessa amministrazione straordinaria - e reimpiego nelle bonifiche gestite dai commissari Ilva con i fondi ottenuti dalla transazione con i Riva (un miliardo circa). I sindacati, invece, vogliono che non ci siano esuberi, ne' divisione dei lavoratori tra Am Investco e amministrazione straordinaria. Ritengono che per assicurare i volumi produttivi di Am Investco ci sia bisogno di tutti i 14mila. Eventuali riduzioni della platea dei lavoratori si possono ottenere, dicono i sindacati, attraverso strumenti di incentivo volontario ma su questo e' il Governo che deve intervenire mettendo anzitutto le risorse.

La bonifica che effettueranno i commissari riguarderà aree diverse da quelle che rientrano nella competenza di Am Investco, cui è affidato l'onere maggiore, con un altro miliardo di risorse, dei lavori di messa a norma. A titolo di esempio, l'amministrazione straordinaria interverra' prevalentemente su siti abbandonati e che non fanno parte del perimetro produttivo di Am Investco. Quest'ultima, invece, si occupera' di aree operative e di impianti tra cui la copertura dei grandi parchi minerali per evitare la diffusione delle polveri siderurgiche. Intervento, quest'ultimo, che in attesa del subentro di Am Investco, i commissari hanno gia' fatto cominciare all'impresa appaltatrice Cimolai con l'obiettivo di rispettare i tempi preventivati (24 mesi dall'avvio). Infine, oggi a Taranto nuova udienza del processo "Ambiente Svenduto" in Corte d'Assise. L'ex gestione Riva, proprieta', manager e funzionari, risponde dell'accusa di disastro ambientale.





Tag: ilva, trattativa, mise

live tv e radio

I canali del Gruppo Norba in diretta

  • tn8
  • radionorba
  • radionorbatv