CRONACA   TRANI (BT)  -  martedì 13 marzo 2018 - 18:33

Discarica di Trani, il Gup invita Amiu e Comune a non alterare luoghi

Tra gli imputati ci sono gli ultimi due ex sindaci della città

di Giovanni Di Benedetto
Discarica di Trani, il Gup invita Amiu e Comune a non alterare luoghi

Il gup del tribunale di Trani Angela Schiralli, dopo la richiesta di incidente probatorio avanzata dai difensori di due delle 19 persone imputate per il disastro ambientale causato dalla discarica gestita dall’Amiu e sulla quale si esprimerà il prossimo 8 maggio, ha invitato Comune e Amiu ad astenersi dal modificare lo stato dei luoghi del terzo lotto dell’impianto, ed in particolare la parte nord occidentale prospiciente il pozzo di monitoraggio P6V. L'incidente probatorio era stato richiesto per verificare se ci sia stata o meno una causa naturale, in particolare una frana da sisma, che ha provocato una spaccatura nel sito della discarica e, quindi, lo sversamento del percolato inquinante nella falda. La procura, lo ricordiamo, contesta a vario titolo i reati di gestione continuata di rifiuti e discarica in mancanza della prescritta autorizzazione e inosservanza delle prescrizioni contenute nelle autorizzazioni, emissioni in atmosfera non autorizzate, concorso in turbata libertà degli incanti e corruzione aggravata, omissione in atti d'ufficio. Tra gli imputati ci sono gli ultimi due ex sindaci di Trani, Luigi Riserbato e Giuseppe Tarantini. Nel procedimento sono costituiti parti civili il Comune di Trani, il Ministero dell’Ambiente e l’ex direttore tecnico dell’impianto, Michele Zecchillo.





Tag: tribunale, gup, incidente probatorio

live tv e radio

I canali del Gruppo Norba in diretta

  • tn8
  • radionorba
  • radionorbatv