CRONACA   BRINDISI (BR)  -  giovedì 8 febbraio 2018 - 11:38

Brindisi, maxi sequestro di beni per bancarotta

La guardia di finanza interviene in due diverse società brindisine

Brindisi, maxi sequestro di beni per bancarotta

Cinque immobili, 4 veicoli, quote societarie e disponibilità liquide per circa 750.000 euro sono stati sequestrati dai militari della Guardia di Finanza di Brindisi. Denunciate quattro persone per reati di bancarotta fraudolenta, omessi versamenti di Iva e di ritenute fiscali e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.

A finire nell'inchiesta della procura due società brindisine. La prima è operante nel settore edile, fittiziamente intestata ad un prestanome che poi formalizzato una richiesta di "autofallimento", finalizzata ad evitare il pagamento delle imposte. Le indagini delle Fiamme Gialle avrebbero acclarato una condotta distrattiva del patrimonio della società che ha configurato il reato di bancarotta fraudolenta a carico di tre persone, amministratori pro-tempore della società fallita, ritenuti anche responsabili del reato di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte, ragion per cui si è proceduto nei loro confronti al sequestro preventivo di beni immobili e mobili, in esecuzione di un decreto emesso dal Gip del Tribunale di Brindisi a tutela del credito erariale constatato.

La seconda società fa parte del settore della metalmeccanica: in questo caso gli inquirenti contestano l'omesso pagamento di IVA e di ritenute fiscali oltre la soglia di punibilità penale.





Tag: guardia di finanza, iva, bancarotta

live tv e radio

I canali del Gruppo Norba in diretta

  • tn8
  • radionorba
  • radionorbatv