CRONACA   SPECCHIA (LE)  -  domenica 14 gennaio 2018 - 07:45

Lucio cambia versione e accusa un meccanico

Il reo confesso dell'omicidio di Noemi Durini l'ha scritto in una lettera

di Grazia Rongo
Lucio cambia versione e accusa un meccanico

"Sono innocente, è stata un'altra persona ad uccidere Noemi". Lucio, assassino reo confesso dichiarato capace di intendere e di volere, tenta di cambiare le carte in tavola per l'omicidio della 16enne di Specchia. Ha scritto la sua versione in una lettera consegnata ad una guardia penitenziaria il 3 gennaio scorso nel carcere sardo in cui è detenuto. La missiva è stata allegata agli atti d'indagine. Il 18enne di Montesardo Salentino racconta che il giorno della scomparsa di Noemi, il 3 settembre del 2017, era con lei e sarebbero stati raggiunti da un meccanico di Patù, già coinvolto nella vicenda ma per fatti secondari. Lucio ha scritto che l'uomo avrebbe consegnato alla ragazza la pistola con la quale Noemi avrebbe dovuto uccidere i genitori di Lucio. A quel punto ci sarebbero stati momenti concitati durante i quali il meccanico avrebbe ferito mortalmente Noemi. Per l'avvocato del meccanico si tratta solo dell'ennesima fantasiosa esternazione del reo confesso.





Tag: omicidio, noemi, lucio

live tv e radio

I canali del Gruppo Norba in diretta

  • tn8
  • radionorba
  • radionorbatv