CRONACA   -  venerdì 12 gennaio 2018 - 12:46

Agli arresti domiciliari, nasconde pistola: andrà in carcere

Il protagonista è il 29enne che nel 2015 uccise un uomo a San Severo per un alloggio

di Redazione Norbaonline
Agli arresti domiciliari, nasconde pistola: andrà in carcere

Malgrado fosse agli arresti domiciliari per omicidio, nascondeva una pistola nella cappa della cucina. Per questo Giuseppe Volpe, 29enne di San Severo, dovrà tornare in carcere. La scoperta è stata possibile grazie al fiuto di "Master", un esemplare di Labrador in forza all' unità cinofila della Polizia di Stato.

Nel settembre del 2015 il giovane aveva ucciso in strada, a San Severo, un uomo, nel corso di una lite scoppiata per l'occupazione di un alloggio di un condominio di quel centro. Dopo un periodo trascorso in carcere, il 29enne si trovava ora ai domiciliari a Pianella, in provincia di Pescara.

L’arma, un revolver 357 magnum con matricola cancellata e tamburo a sei colpi completamente rifornito, era ben incastrata tra il filtro e la cappa della cucina: In un pezzo di carta erano stati avvolti altri 7 proiettili. 





Tag: pistola, arresti domiciliari, carcere

live tv e radio

I canali del Gruppo Norba in diretta

  • tn8
  • radionorba
  • radionorbatv