ATTUALITÀ   TARANTO (TA)  -  venerdì 5 gennaio 2018 - 17:51

Ilva, scende in campo la Provincia di Taranto

Il presidente Tamburrano chiederà al Tar Puglia di far decadere i ricorsi di Comune e Regione

di Redazione Norbaonline
Ilva, scende in campo la Provincia di Taranto

Nel duello sull’Ilva tra Governo da una parte e Regione e Comune di Taranto dall’altra, sta per scendere in campo anche la Provincia di Taranto. Nell'udienza del 9 gennaio dinanzi al Tar di Lecce, l’ente Provincia si schiererà al fianco di Gentiloni e Calenda e proporrà un ricorso cosiddetto "ad opponendum" chiedendo ai giudici amministrativi di far decadere quello presentato nelle scorse settimane da Regione Puglia e Comune di Taranto contro il Dpcm del nuovo piano ambientale dell'Ilva. L'iniziativa è del presidente, Martino Tamburrano, e sarà annunciata nell'incontro, in programma lunedì prossimo a Montemesola (Taranto), dei Comuni che fanno parte dell'area di crisi ambientale di Taranto: oltre a Taranto, si tratta di Massafra, Statte, Crispiano e Montemesola.

"Stanno accadendo cose assurde - dichiara Tamburrano - frutto del clima politico ed elettorale di queste settimane. Ma questo non è affatto serio. Tanto per cominciare, è bene chiarire che l'Autorizzazione integrata ambientale dell'Ilva è un provvedimento nazionale. Le uniche competenze locali riguardano l'ambiente e queste sono delegate alla Provincia. Il Comune non ha questa competenza, ma solo in materia di ambiente. Poi - aggiunge Tamburrano - davvero mi sorprende la proposta di Emiliano di far entrare l'Acquedotto pugliese nell'azionariato della nuova Ilva. Mi chiedo: ma che senso ha l'Aqp visto che Ilva è un'azienda privata e l'acquirente è un privato?".





Tag: ilva, provincia di taranto, tamburrano

live tv e radio

I canali del Gruppo Norba in diretta

  • tn8
  • radionorba
  • radionorbatv