CRONACA   OTRANTO (LE)  -  mercoledì 3 gennaio 2018 - 12:04

Otranto, sequestrato accesso al mare pericoloso

Oltre 800 metri quadrati sequestrati. L'opera abusiva era delimitata da staccionate e cancello

di Redazione Norbaonline
Otranto, sequestrato accesso al mare pericoloso

Ad Otranto, in località Grotta Monaca - San Pietro Canali, la Capitaneria di porto ha sequestrato un'area demaniale di circa 800 metri quadrati in cui era stato realizzato abusivamente un accesso al mare. L'area, delimitata da staccionate e cancello e situata nei pressi di altre due strutture già sottoposte a sequestro su disposizione dell'autorità giudiziaria, è classificata a pericolosità geomorfologica elevata nel Piano di assetto idrogeologico dell'Autorità d'Ambito della Regione Puglia e per questo interessata da un'ordinanza di interdizione della Capitaneria di porto di Otranto. I militari della Guardia costiera di Otranto, appartenenti al Nucleo operativo di Polizia ambientale della Direzione marittima di Bari, durante le verifiche hanno rilevato l'assenza totale di autorizzazioni che comporterebbe un elevato rischio per la pubblica incolumità. I reati contestati vanno dalla esecuzione di
lavori e innovazioni non autorizzate su area demaniale marittima, al deturpamento di bellezze naturali, essendo l'area
classificata come Sito di interesse comunitario e, quindi, sottoposto a particolari vincoli.





Tag: grotta monaca, sequestro, guardia costiera

live tv e radio

I canali del Gruppo Norba in diretta

  • tn8
  • radionorba
  • radionorbatv