CRONACA   MELENDUGNO (LE)  -  giovedì 28 dicembre 2017 - 16:45

Tap, otto sindaci presentano esposto in Procura contro gasdotto

Il nodo da sciogliere riguarda la data di effettivo inizio dei lavori

di Redazione Norbaonline
Tap, otto sindaci presentano esposto in Procura contro gasdotto

A distanza di un anno e mezzo dall'avvio dei lavori si apre un altro filone giudiziario davanti alla Procura di Lecce contro il consorzio del gasdotto Tap. Otto sindaci del Salento hanno presentato un esposto per chiedere di valutare eventuali profili di illegittimità nell'avvio dei lavori per la costruzione del gasdotto con approdo a Melendugno e nella valutazione e autorizzazione del progetto. Insieme al sindaco di Melendugno, Marco Potì, si sono schierati i colleghi di Calimera, Castrì, Corigliano d'Otranto, Lizzanello, Martano, Vernole e Zollino. In passato la Procura di Lecce ha avviato diverse indagini su input di ambientalisti e amministratori locali ma tutte sono state archiviate, poiché l'iter autorizzativo alla base della realizzazione e i lavori fin qui effettuati sono stati considerati legittimi. Il nodo gira attorno alla reale data di inizio dei lavori. Nello specifico l’esposto dei sindaci paventa l'ipotesi che siano state rilasciate "false dichiarazioni", considerato che se Tap non avesse effettivamente avviato il cantiere entro il 16 maggio 2016 l'Autorizzazione unica del ministero dello Sviluppo sarebbe decaduta. I sindaci evidenziano, inoltre, che il territorio in cui sarà realizzato il terminale di ricezione del gas, a Melendugno, "è fortemente antropizzato e non è garantita la distanza di sicurezza dalle abitazioni".





Tag: tap, sindaci, esposto

live tv e radio

I canali del Gruppo Norba in diretta

  • tn8
  • radionorba
  • radionorbatv