ECONOMIA   -  giovedì 30 novembre 2017 - 16:41

Ilva, sit-in dei sindacati domani davanti al Consiglio regionale

Michele Emiliano: "Il ricorso al Tar non annulla la vendita all'acquirente"

di Redazione Norbaonline
Ilva, sit-in dei sindacati domani davanti al Consiglio regionale

Grande preoccupazione tra i lavoratori sulle sorti della trattativa con il governo e Arcelor Mittal sulle sorti future dello stabilimento Ilva di Taranto. La scelta della Regione Puglia di sfidare il governo nella sede del tribunale amministrativo facendo ricorso contro il Dpcm sul piano ambientale dell’Ilva di Taranto, rischia di stoppare un percorso di rilancio che dura da mesi.

Per questo domani le organizzazioni sindacali Fim, Uilm, Cisl e Uil, in occasione del Consiglio regionale sulla vicenda Ilva, si riuniranno in presidio sotto la sede della Regione Puglia di via Capruzzi a Bari, insieme ai rappresentanti sindacali e gruppi di lavoratori Ilva diretti e dell'appalto.I sindacati chiederanno di essere ricevuti con una delegazione per rappresentare le preoccupazioni dei lavoratori, alla luce delle ultime scelte effettuate dalla Regione Puglia e dal Comune di Taranto circa la vertenza Ilva.

Dal canto suo il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano spiega che il ricorso al Tar di Lecce da parte della Regione Puglia “non priva di efficacia l'aggiudicazione dell'Ilva di Taranto all'acquirente. La vendita - continua Emiliano - in ogni caso è attualmente bloccata dalle indagini dell'Unione Europea sulle concentrazioni e dunque nessun danno può prodursi alle parti della vendita stessa atteso che essa non è ancora definitiva e che occorrerà attendere fino a marzo per conoscere il verdetto europeo". Ma anche in caso di annullamento dell'atto impugnato, la aggiudicazione per Emiliano "rimane intatta ed il Dpcm dovrà essere obbligatoriamente reiterato dal Presidente del Consiglio dei Ministri pro-tempore, correggendone il contenuto secondo le eventuali indicazioni della sentenza". Rimane il fatto, per il presidente, "che rivolgersi ad un giudice per verificare la legittimità di un atto lesivo è un diritto per tutti gli esseri umani e a maggior ragione per una Regione che ha il dovere di proteggere la salute dei propri cittadini dalle malattie evitabili".





Tag: michele emiliano, ilva, ricorso tar

live tv e radio

I canali del Gruppo Norba in diretta

  • tn8
  • radionorba
  • radionorbatv