CRONACA   POTENZA (PZ)  -  lunedì 13 novembre 2017 - 21:37

Potenza, Centro Oli: i cittadini scrivono al sindaco

''Nei nostri quartieri valori più elevanti di quelli riscontrati al Tamburi''

di Alessandro Boccia
Potenza, Centro Oli: i cittadini scrivono al sindaco

Un odore pungente, che brucia le narici, che sa di gas e poi di uova marce. A lanciare l’allarme, l’ennesimo sono i cittadini di Viggiano, riuniti nell’Osservatorio Popolare per la Val d’agri, che hanno scritto una lettera al sindaco, Amedeo Cicala, in quanto responsabile dell’igiene e della salute pubbliche, per segnalare la puzza avvertita da ieri fino alla mattinata di oggi dal centro alle vigne. “Nonostante ci rendiamo conto che, in questo come in molti altri casi le emissioni di tali inquinanti non superino sempre i limiti di legge – si legge nella missiva – siamo altrettanto persuasi che le emissioni in atmosfera siano responsabili di un aumento di decessi e ricoveri ospedalieri per le malattie considerate e sulle persone più esposte alle emissioni del centro olio dell’Eni rispetto alle persone non esposte”. I cittadini ricordano che i dati costantemente alti nell’area area, non possono non preoccupare. “Tanto per fare un paragone – concludono rivolgendosi al sindaco - l’anidride solforosa e il benzene (cancerogeno), nella nostra area, presentano valori più elevati anche di quelli riscontrati dalle centraline del quartiere Tamburi di Taranto adiacente all’Ilva.” 





Tag: centro olio, ilva, sindaco

live tv e radio

I canali del Gruppo Norba in diretta

  • tn8
  • radionorba
  • radionorbatv