CRONACA   CORATO (BA)  -  mercoledì 27 settembre 2017 - 17:29

Corato: morta per dimagrire, atti inchiesta a Bari

Il magistrato ha chiesto l’archiviazione per due dei quattro medici indagati

di Giovanni Di Benedetto
Corato: morta per dimagrire, atti inchiesta a Bari

La procura di Trani ha inviato a Bari gli atti dell’inchiesta sulla morte di Concetta Abbate, una donna di 48 anni originaria di Corato scomparsa il 28 settembre dello scorso anno nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Andria, dove era stata ricoverata in seguito a forti dolori all'intestino. La donna, secondo quanto denunciato alla polizia, era stata sottoposta ad un intervento chirurgico per dimagrire in una clinica privata di Bari. Il magistrato Alessandro Pesce ha chiesto l’archiviazione per due dei quattro medici indagati per omicidio colposo, dal momento che l’autopsia sul cadavere della signora aveva escluso l’assenza di loro responsabilità. Resta da accertare quella dei colleghi della clinica del capoluogo. Concetta Abbate, lo ricordiamo, era particolarmente conosciuta a Corato, proprietaria di una cartolibreria e presidente del comitato spontaneo nato a difesa dell'ospedale contro i tagli previsti dal piano di riordino.





Tag: corato, morta, dimagrire

live tv e radio

I canali del Gruppo Norba in diretta

  • tn8
  • radionorba
  • radionorbatv