CRONACA   FOGGIA (FG)  -  lunedì 2 gennaio 2017 - 17:55

Africano brucia presepe a Foggia

Arrestato dai carabinieri in una parrocchia

di Pietro Loffredo
Africano brucia presepe a Foggia

Ha dato fuoco al presepe e ha colpito con un bastone una teca contenente una statua della Madonna: motivo, voleva distruggere i simboli cristiani.
E’ successo oggi pomeriggio a Foggia, nella parrocchia della Madonna del Rosario, dove i carabinieri hanno arrestato un cittadino del Gambia di 25 anni, in regola con il permesso di soggiorno, accusato di danneggiamento, incendio e resistenza a pubblico ufficiale.
Il ragazzo – in evidente stato di alterazione psicofisica – ha giustificato il gesto con l’appartenenza alla fede musulmana.
Ad accorgersi dell’accaduto è stato il parroco della chiesa in via Guglielmi: il prete ha visto il ragazzo bruciare il presepe allestito nel cortile e colpire con un bastone una teca contenente la statua della Madonna, senza riuscire a distruggerla.
Una volta giunti i carabinieri, il giovane africano ha opposto resistenza, ma è stato bloccato.
A quel punto, in preda a una visibile alterazione, ha detto di averlo fatto perché voleva distruggere – lui musulmano – i simboli cristiani.
L’arrestato, che ha agito da solo, è stato rinchiuso nel carcere del capoluogo dauno.





Tag: africano, presepe, carabinieri

live tv e radio

I canali del Gruppo Norba in diretta

  • tn8
  • radionorba
  • radionorbatv